Save 10€ by booking on our official website - View Offers

BLOG

Vieni a celebrare la Pasqua al Bellechasse Saint-Germain

In occasione delle vacanze di Pasqua, l'Hotel Le Bellechasse Saint-Germain è lieto di accogliervi per celebrare questo evento.

Offriamo un pacchetto che comprende camera, colazione, champagne Heidsick a prendere al bar e una dolcezza del cioccolato.

È possibile prendere parte a una delle battute di caccia organizzate nei nostri bei tesori di capitale.

read more + less -

Offerta valida dal 11-27 aprile 2014 per un soggiorno minimo di 2 notti.

GEORGES BRAQUE AL GRAND PALAIS

La retrospettiva dedicata al grande artista del XX secolo Georges Braque ripercorrerà tutti i periodi della sua creazione artistica, dal Fauvismo sino ai lavori finali, che culminano con le serie dei grandi studi e degli uccelli. La mostra affronterà i periodi salienti della sua carriera, come il Cubismo, le Canefore degli anni Venti, e gli ultimi paesaggi.

(Orario: dalle 10:00 alle 20:00 domenica e lunedì – dalle 10:00 alle 22:00 da mercoledì a sabato)

read more + less -

MASCHILE - MASCHILE. IL NUDO MASCHILE NELL'ARTE DAL 1800 AL GIORNO D'OGGI. MUSEO D'ORSAY

Mentre il nudo femminile è sempre stato esposto con naturalezza, il nudo maschile non ha ricevuto lo stesso trattamento. È significativo che sino alla mostra del Leopold Museum di Vienna nell'autunno 2012, non c'era stata nessuna esposizione che adottasse un approccio fresco, con un percorso storico di lungo periodo, alla rappresentazione del nudo maschile. Tuttavia, il nudo maschile è stato per molto tempo, dal XVII al XIX secolo, la base dell'insegnamento artistico tradizionale delle accademie e un elemento chiave dell'arte occidentale.

read more + less -

Affidandosi alla ricchezza del proprio fondo, e delle collezioni pubbliche francesi, con la mostra Maschile / Maschile il Museo d’Orsay ambisce quindi ad approfondire, in una logica che è al tempo stesso interpretativa, ludica, sociologica e filosofica tutte le dimensioni e i significati della nudità maschile nell’arte.

Poiché l’Ottocento attinge al classicismo del Settecento e la sua eco risuona fino ai nostri giorni, questa mostra amplia l’orizzonte tradizionale del Museo d’Orsay per abbracciare oltre due secoli di creazione, in tutte le tecniche – pittura, scultura, arte grafica e naturalmente fotografia – che avranno la stessa importanza nel percorso espositivo.

"LA PARISIENNE" - IL CAMPO DI MARTE OSPITERÀ LA 17ª EDIZIONE DE LA PARISIENNE, UN EVENTO SPORTIVO ESCLUSIVAMENTE AL FEMMINILE.

Quest'anno, 30.000 candidate si sono iscritte per partecipare alla 17a edizione de La Parisienne, una gara di 6 km nel centro di Parigi, riservata solo alle donne.

Nell'attesa della partenza prevista nella mattinata di domenica 15 settembre, il villaggio de “La Parisienne” aprirà le porte da venerdì, al Campo di Marte. Il posto d'onore di quest'anno è per il Giappone. Per tutto il fine settimana, le attività proposte inviteranno i partecipanti a scoprire il paese del Sol Levante. In programma: seminari introduttivi di danza, musica e cucina.

read more + less -

Come per le edizioni precedenti, La Parisenne sarà un'occasione per raccogliere fondi per la lotta contro i tumori al seno. Ci saranno, inoltre, vari stand informativi dedicati allo sport e alla salute in genere, rivolti al pubblico che vorrà (ri)scoprire il piacere di usare energie.

CENTRO POMPIDOU: MOSTRA SU ROY LICHTENSTEIN

Al giorno d'oggi Roy Lichtenstein è riconosciuto come una delle personalità di spicco del movimento della pop art, e come un grande maestro della pittura americana. Eppure, per anni all'avanguardia nella pop art, Lichtenstein si spinse oltre. Quando iniziò a inserire riferimenti a artisti e stili della storia dell'arte, fu subito annoverato tra gli artisti postmoderni.

read more + less -

Infine, durante gli ultimi anni della sua vita, con il ritorno ai generi classici del nudo e del paesaggio, si convertì in un pittore tradizionale. E così Roy Lichtenstein ai nostri giorni è considerato un artista “classico”. Il potere della sua arte risiede anche in un distacco divertito, critico ma non cinico, che applica a se stesso e alla sua creazione, dagli inizi sino alla fine della sua vita, al quale va riconosciuta la giusta importanza. In una delle sue ultime interviste, Lichtenstein non smentisce la prima domanda dell'intervistatore: “È sicuro di non aver mai creato un opera priva di qualsiasi traccia di malizia, umorismo o ironia?”