image
image
image

Parigi

La Città della Luce, capitale della Francia e della moda, è la città più visitata al mondo. Comprende numerosi quartieri, ognuno con la propria atmosfera, e si estende su entrambe le rive del fiume Senna, che sono state dichiarate dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

Parigi è un fiore all’occhiello che si merita completamente l’entusiasmo che ispira. La città vanta un ricco patrimonio storico, culturale e gastronomico. Ospita i monumenti e i musei più visitati del mondo, inclusi la Tour Eiffel, il Louvre e il museo Orsay, l’Arc de Triomphe e i mitici Champs-Élysées. I leader mondiali della moda e della produzione di profumi hanno avviato qui le loro aziende, e la sua deliziosa cucina è famosa in tutto il mondo.

L’Hôtel Le Bellechasse Saint-Germain sorge a breve distanza dal magnifico museo Orsay, che è situato di fronte al museo del Louvre. Offre ai visitatori un’ottima posizione centrale per visitare i luoghi più emblematici di Parigi, come il quartiere di Saint-Germain, il Louvre, l’Ile de la Cité, la cattedrale di Notre-Dame, la Tour Eiffel, i giardini Les Tuileries, Place de la Concorde o gli Champs-Élysées.

read more less
image
image

Museo del Louvre

Famoso in tutto il mondo per la sua immensa collezione di arte antica e moderna, il Louvre ha una storia piena d’azione. Ci sono alcuni resti della piccola fortezza costruita da Philippe-Auguste all’inizio del XIII secolo ad ospitare il Tesoro Reale.

La residenza del Re di Francia è diventata un museo nel 1792 e da allora la sua collezione artistica è stata arricchita, per la gioia di milioni di visitatori. Il Louvre ora ospita capolavori famosi in tutto il mondo, come la Monna Lisa, e spesso ospita ricche esposizioni temporanee. È il museo più visitato al mondo.

Il Louvre è spesso scena di intrighi letterari e televisivi, come il Codice Da Vinci o Belphegor, il fantasma del Louvre, e contiene tesori insospettati che vale la pena visitare. Entrerete attraverso la spettacolare piramide di vetro, simbolo di un’architettura in costante cambiamento, che unisce il vecchio e il nuovo con la tipica eleganza parigina.

Ecco un piccolo consiglio per gli ospiti del Bellechasse!

Potete raggiungere il Louvre anche seguendo le rive della Senna ed entrare da La Porte des Lions. Raggiungete il primo piano e seguite la Galerie du Bord de l’Eau che si snoda lungo la Senna, dove potrete ammirare quadri italiani del XVI e XVII secolo. Per raggiungere la Piramide, dovrete attraversare le Salles Rouges, dove sono esposte le principali opere del Louvre: la Monna Lisa, le Nozze di Cana del Veronese, il Naufragio della Medusa di Gericault e l’Incoronazione di Napoleone di David. Quando raggiungerete la fine della galleria, scoprirete la recentemente restaurata Nike di Samotracia.

read more less
image
image

Museo Orsay

In precedenza, Orsay era una stazione ferroviaria aperta nel 1889 per andare incontro alle migliaia di visitatori in arrivo per ammirare le meraviglie dell’Esposizione Universale di Parigi. Si affaccia sulla Senna ed è una meraviglia architettonica.

Dopo averla vista per la prima volta, si dice che il pittore Edouard Detaille abbia esclamato: “La stazione è superba e sembra una galleria d’arte!” Sarebbe stato sorpreso di vedere la sua visione avverarsi, quando la stazione è stata trasformata in museo nel 1986.

Da allora, la galleria ospita una collezione d’arte del XIX secolo ed è l’ottavo museo più visitato al mondo.

Nel 2012, è stata intrapresa una massiccia opera di restauro per arricchire il numero di opere d’arte esposte e per ristrutturare diverse camere e il piano superiore con il suo tetto in vetro. È stata creata una nuova area espositiva più luminosa per ospitare la più completa collezione d’arte impressionista del mondo.

Questo museo, una visita d’obbligo durante la vostra permanenza a Parigi, offre anche un ristorante al primo piano che vale la pena visitare, anche solo per ammirarne i candelieri e i soffitti dipinti. Se salite fino all’ultimo piano, accertatevi di passare dietro all’imponente orologio della stazione per godere della magnifica vista di Parigi che avrete davanti agli occhi.

Per evitare code, potete acquistare i biglietti d’ingresso all’Hôtel Belle-Chasse.

read more less
image
image

Saint-Germain-des-Prés

Questo mitico e imperdibile quartiere sulla Rive Gauche della Senna deve la sua fama al gran numero di giovani artisti e intellettuali che vi si sono riversati dopo l’ultima guerra. Giovani appassionati e dediti alla ricerca interiore si raccoglievano nei caffè, nei seminterrati e nei jazz club a parlare per ore e ad ascoltare il più famoso, probabilmente, fra loro: Jean-Paul Sartre.

A prescindere dal suo passato intellettuale, il quartiere Saint-Germain, con le sue strade strette, le numerose gallerie d’arte, le boutique degli stilisti e le terrazze, rievoca l’atmosfera unica della Rive Gauche. Situato vicino all’Hôtel Le Bellechasse, è un paradiso per chi ama passeggiare pigramente e per gli artisti e gli amanti della buona cucina.

Con il Palais du Luxembourg e i suoi giardini subito a sud, il quartiere vanta numerosi piccoli musei poco conosciuti dal grande pubblico, ma che vale la pena visitare, come il museo Delacroix, la Chapelle des Petits-Augustins, l’Electra Association o la Zecca Reale.

Durante la vostra permanenza all’Hôtel Le Bellechasse, che offre un ottimo punto di partenza per esplorare questo quartiere unico di Parigi, il nostro cortese staff sarà lieto di condividere con voi i propri migliori consigli. Saint-Germain è sede di mitici caffè e ristoranti famosi in tutto il mondo, inclusi Les Deux-Magots, il Café de Flore o la Brasserie Lipp.

In ogni caso, altri luoghi meno celebri meritano una visita. Scoprite Petit-Zinc in Rue Saint-Benoit, un gioiello in stile Art Nouveau, o il Procope, uno dei più antichi caffè-ristoranti di Parigi. Questo prestigioso ritrovo è stato fondato nel XVII secolo ed è diventato, nel corso degli anni, un famoso luogo d’incontro per intellettuali e politici. Sui suoi muri sono ancora appesi i ritratti di alcuni dei suoi famosi visitatori, incluso Voltaire, il rivoluzionario Danton e il poeta Musset.

read more less
image
image

I giardini Les Tuileries

A pochi passi dall’hotel, Le Vin de Bellechasse è un piacevole bistrot parigino che offre piatti semplici, ma ben presentati, in un’atmosfera rilassata. È uno dei luoghi preferiti di molti parigini per un veloce business lunch o una cena con gli amici e adatto a chi cerca la cucina francese più semplice, generosa e gustosa.

Le Nôtre, cortigiano di Luigi XIV, è famoso per aver progettato i giardini del palazzo di Versailles. Ha donato a Parigi un giardino reale che è diventato un luogo d’incontro per gli aristocratici e per le classi dirigenti.

Nel XVII secolo è stato spesso teatro di feste sontuose e rimane ancora oggi uno dei luoghi preferiti dai parigini per passeggiare. Distanti 5 minuti a piedi dall’Hôtel le Bellechasse tramite il ponte Solferino, Les Tuileries offrono una tipica visione dell’inimitabile atmosfera parigina.

Questi giardini sono stati testimoni di molti momenti difficili della storia francese e ospitano numerose statue, fontane e alberi notevoli. Su entrambi i lati dei cancelli d’ingresso principali troverete due affascinanti musei: l’Orangery, in cui due intere sale sono dedicate alle famose ninfee di Monet, e il Jeu de Paume, dove si svolgono regolarmente mostre fotografiche che espongono artisti famosi come Diane Arbus, Martin Parr o Garry Winogrand.

read more less
image
image

L’Hôtel des Invalides

L’Hôtel des Invalides è situato ad una delle estremità di un vasto lungofiume di fronte all’imponente Ponte Alessando III, costruito per collegare la Rive Droite e la Rive Gauche in occasione dell’esposizione mondiale del 1889. Ospita il museo militare di Parigi. È stato costruito da Luigi XIV come ospedale, in cui i soldati feriti durante le sue numerose campagne di guerra potevano essere ospitati e curati. Si tratta di un imponente edificio che ospita la cappella reale, con uno splendido tetto d’oro e la tomba di Napoleone I.

Troverete anche un museo d’artiglieria e armamenti e un museo di bassorilievi, che espone le miniature delle principali fortezze francesi progettate da Vauban. Questo ingegnere era un vero genio militare, al servizio di Luigi XIV; quest’ultimo gli commissionò, nel corso del XVII secolo, la costruzione di fortificazioni in vari punti strategici, per proteggere la Francia.

Vengono organizzati tour guidati tematici in francese e in altre lingue su richiesta; questi vi faranno accedere a parti del museo altrimenti chiuse al pubblico e vi consentiranno di scoprire molti tesori e numerose leggende e racconti che circondano questa istituzione storica.

read more less
image
image

Place de la Concorde

Costruita nel XVIII secolo dall’architetto di Luigi XV, Place de la Concorde è una delle piazze più belle di Parigi. Ha forma ottagonale e offre una magnifica visuale degli Champs-Elysées e dell’Arc de Triomphe, della chiesa Madeleine e di Rue Royale, sede del celebre Maxim, o di Rue de Rivoli e dei giardini Tuileries.

L’obelisco regalato alla Francia dal viceré dell’Egitto nel 1830 è il più antico monumento di Parigi. È stato trasportato direttamente da Luxor e ora svetta orgogliosamente al centro della piazza. La piazza, che vanta due grandi fontane e superbe Cariatidi – statue di donne che sostituiscono colonne o pilastri di un edificio – è un paradiso per i fotografi. Situata a breve distanza dal palazzo Elysées, dimora del presidente francese, Place de la Concorde dista meno di 10 minuti a piedi dall’Hôtel Le Bellechasse. Costituisce un ottimo punto di partenza per esplorare la Rive Droite di Parigi.

L’imponente colonna di granito rosa, che stava a guardia all’entrata del tempio di Luxor, è stata eretta durante il regno di Ramses II. È alta 22 metri, pesa 200 tonnellate e ha più di 3.000 anni. Questo obelisco è stato trasportato dall’Egitto a Parigi nel corso di un epico viaggio che è durato oltre 2 anni. È stata costruita una nave appositamente per il suo trasporto e gli ingegneri hanno dovuto impegnarsi molto per trovare soluzioni ai numerosi problemi che si ponevano per spostare questo impressionante monumento. La storia di questa mitica avventura e di come l’obelisco è stato eretto è incisa nella sua base; scopritela a pochi passi dall’Hôtel Le Bellechasse.

read more less
image
image

Lungo Senna

Le rive della Senna, un altro scenario dello stile di vita parigino, costituiscono un luogo ideale per una lunga passeggiata lontano dal traffico. La parte che si snoda davanti al museo Orsay è stata progettata e resa pedonale all’inizio del 2012. Ora offre un’area magnificamente rilassante proprio nel centro di Parigi, amata sia dai turisti che dai parigini. Situata a pochi passi dall’Hôtel Le Bellechasse, è ideale per una corsa la mattina presto o per una piacevole passeggiata pomeridiana.

Varie scalinate conducono a questa parte dell’argine, incluso lo splendido ponte Alessandro III, un capolavoro dell’architettura del tardo XVIII secolo. Questa parte della banchina, che si caratterizza per un percorso pedonale di 2 km, è attrezzata per visitatori di tutte le età. Comprende numerose aree in cui rilassarsi su sedie a sdraio, grandi cuscini o tepee. Ci sono aree gioco per bambini, un muro per l’arrampicata, bar e ristoranti con terrazze e molte altre sorprese che potrete scoprire durante una piacevole passeggiata lungo il fiume.

Se desiderate proseguire lungo le rive della Senna oltre Orsay, seguite il fiume controcorrente e scoprite il mitico Pont des Arts, poi il Pont Neuf – il ponte più antico di Parigi – e raggiungerete l’Ile de la Cité e la cattedrale di Notre-Dame.

read more less
image
image

Notre-Dame

Simbolo di Parigi e situata nel cuore dell’Ile de la Cité, Notre-Dame è una splendida cattedrale gotica che attira ogni anno milioni di visitatori. La prima pietra è stata posata nel 1163 e ci sono voluti 200 anni per completarla. La cattedrale è stata ampiamente ristrutturata nel corso dei secoli e oggi vanta un’architettura davvero bella.

Le sue torri sono alte 69 metri e offrono un magnifico panorama di Parigi ai visitatori abbastanza coraggiosi da arrampicarsi fino in cima. Vale la pena vedere la facciata riccamente decorata e prendersi il tempo per ammirarne i dettagli.

Il modo migliore per ammirare la splendida struttura di Notre-Dame è fare una gita in nave sulla Senna. L’hotel vende biglietti e pass stagionali che vi consentiranno di andare alla scoperta di Parigi in tutti i periodi dell’anno. Che scegliate una crociera diurna o notturna, queste rilassanti escursioni lungo la Senna offrono un punto d’osservazione unico su Parigi. Questi tour audio guidati, che sono disponibili in molte lingue, vi consentiranno di identificare i più famosi punti d’interesse di Parigi e di conoscerne la storia e alcuni aneddoti.

In ogni caso, l’Ile de la Cité offre più di questo gioiello. L’ex centro città di Parigi è anche sede della Conciergerie, ciò che resta del primissimo palazzo reale di Parigi, costruito fra il 308 e il 366. Qui Maria Antonietta fu imprigionata dopo la rivoluzione francese. Nei terreni dell’ex palazzo potrete ammirare anche la cappella reale costruita da Saint-Louis.

Percorrendo Boulevard du Palais per raggiungere la Conciergerie, noterete sulla sinistra una torre quadrata chiamata Tour de l’Horloge. La torre sostiene l’orologio pubblico più antico di Parigi. Fu installato nel 1370 ed è stato completamente restaurato per tornare alla sua originaria bellezza nel 2012. L’orologio è sormontato da una bella torretta campanaria e da un segnavento. Porta le iniziali di tre re di Francia ed è sontuosamente decorato in toni rossi e blu, con decorazioni in oro.

Prendetevi il tempo per una passeggiata in questo luogo storico meravigliosamente situato fra le due diramazioni della Senna.

read more less
image
image

La Tour Eiffel

Questo simbolo di Parigi famoso in tutto il mondo, progettato dall’ingegnere Gustave Eiffel, è il monumento più visitato al mondo. È stato dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. La Tour Eiffel è stata eretta per l’esposizione universale del 1889 per mostrare la conoscenza tecnica francese ed è stato per oltre 40 anni l’edificio più alto del mondo.

Inizialmente doveva essere costruita per la durata dell’esposizione, con l’idea di smantellarla in seguito. Tuttavia, Gustave Eiffel aveva altri piani per il suo capolavoro e nel 1903 decise che venisse posizionata un’antenna in cima alla torre per supportare il progresso del sistema telegrafico senza fili in via di sviluppo. L’operazione ebbe così tanto successo che finì per essere un vantaggio strategico durante la Prima Guerra Mondiale.

Fin dall’inizio la Tour Eiffel ha attirato folle di visitatori ed è in costante evoluzione per attrarne sempre di più: offre ascensori, un raffinato ristorante al secondo piano e un nuovo, splendido pavimento di vetro al primo piano.

read more less